Brozovic, il trequartista giusto per l’Inter

L’Inter viaggia come un treno, a ridosso del Napoli capolista, e anche se la sua marcia non è brillante come i tifosi si aspettavano non si può sottolineare il grande rendimento dei nerazzurri sotto la guida di Spalletti. A Benevento la sua squadra ha sofferto, ma l’ha spuntata grazie al migliore di questa settima giornata di serie A: Marcelo Brozovic.


L’Inter viaggia come un treno, a ridosso del Napoli capolista, e anche se la sua marcia non è brillante come i tifosi si aspettavano non si può sottolineare il grande rendimento dei nerazzurri sotto la guida di Spalletti. A Benevento la sua squadra ha sofferto, ma l’ha spuntata grazie al migliore di questa settima giornata di serie A: Marcelo Brozovic.

Il 4-2-3-1 spallettiano prevede tre giocatori alle spalle dell’unica punta Icardi. In queste prime partite di campionato, però, ai nerazzurri è mancato uno degli interpreti principali di questo modulo, vale a dire il trequartista. Joao Mario in quella posizione non ha convinto del tutto, magari Borja Valero avrebbe potuto far meglio, ma il tecnico ha pensato anche ad altre opzioni, come ad esempio spostare Candreva, accentrandolo. Ma l’Inter il trequartista vero, quel giocatore che può fare la differenza giocando esclusivamente in quella zolla del campo che dista così poco dall’area di rigore, ce l’aveva in casa e ancora non l’aveva saputo sfruttare.

Sulle qualità di Marcelo Brozovic c’è poco da obiettare, perché la sua parte nell’Inter l’ha sempre fatta, a partire da gennaio 2015, quando ha accettato la corte dei nerazzurri lasciando la Dinamo Zagabria. Il centrocampista croato è stato spesso tra i titolari, graffiando in zona gol grazie soprattutto al suo tiro. La sua esperienza con l’Inter però non è stata tutta rose e fiori: con De Boer era finito ai margini per motivi disciplinari, salvo poi essere “ripescato” con successo da Pioli.

L’ultimo suo gol era datato gennaio 2017: ci ha messo nove mesi per tornare a essere protagonista, anche questa volta “ripescato” da Spalletti che gli ha dato la chance di giocare forse nel ruolo che più predilige e più adatto alle sue qualità tecnico-tattiche. Scelta perfetta quella del tecnico ex Roma. Un gol di testa e uno su punizione hanno consentito all’Inter di espugnare il campo del Benevento, non senza faticare. Brozovic si può godere il momento d’oro e probabilmente ha messo la freccia scavalcando nelle gerarchie del tecnico qualche compagno: adesso chi gli toglierà la maglia da titolare?

Date: 02/10/2017
Best of Weekend

brozovic fantacalcio miglior giocatore Serie A

Article written by: Fantacalciology

Insert a comment