E voi avevate schierato Brignoli al Fantacalcio?

Dite la verità, nessuno l’ha schierato a Fantaera. Alberto Brignoli, portiere di 26 anni del Benevento, di fatto si è ritagliato un posto della storia del club sannita andando a saltare in pieno recupero nell’area del Milan. Cataldi crossa in mezzo un calcio piazzato dalla sinistra sul quale si avventa proprio il portiere prestato dalla Juventus. La deviazione in tuffo è perfetta, da perfetto centravanti, la sfera si infila nell’angolino basso, proprio dove Donnarumma non può arrivare.


Dite la verità, nessuno l’ha schierato al Fantacalcio di Fantaera. Alberto Brignoli, portiere di 26 anni del Benevento, di fatto si è ritagliato un posto della storia del club sannita andando a saltare in pieno recupero nell’area del Milan. Cataldi crossa in mezzo un calcio piazzato dalla sinistra sul quale si avventa proprio il portiere prestato dalla Juventus. La deviazione in tuffo è perfetta, da perfetto centravanti, la sfera si infila nell’angolino basso, proprio dove Donnarumma non può arrivare.

E’ il gol del 2-2, quello che regala al Benevento il suo primo storico punto in serie A e a Gattuso la prima grande delusione all’esordio sulla panchina rossonera. Brignoli, che da qualche settimana si è guadagnato il posto da titolare a Benevento, entra così nel ristretto club dei “portieri goleador”, una categoria che a dire il vero in Italia conta degli “iscritti” anche diversi decenni addietro. Basti pensare ad esempio a Sentimenti IV, che con la maglia della Lazio a cavallo tra la fine degli anni 40 e l’inizio di quelli 50 realizzò tre reti, tutte dal dischetto. 

Sempre tirando calci di rigore negli anni Settanta si è fatto ricordare il portiere Rigamonti del Como, mentre per trovare il primo storico gol italiano su azione abbiamo dovuto aspettare il 1992. Esattamente il 23 febbraio, quando l’estremo difensore della Cremonese Michelangelo Rampulla in pieno recupero andò a saltare nell’area dell’Atalanta, con la sua squadra sotto di un gol. Anche in quel caso i difensori non riuscirono a contrastare lo stacco del portiere, che di testa infilò la palla nel sacco.

A seguirne le ombre, qualche anno dopo, sarà il portiere della Reggina Taibi. Anche in quel caso la sua squadra era sotto di una rete (1 aprile 2001) contro l’Udinese e un ko avrebbe senz’altro minato le speranze di salvezza della squadra allenata da Franco Colomba. Mancano solo due minuti alla fine e al portiere non rimane altro da fare che andare a sfidare la sorte in avanti, complice un calcio d’angolo segnando il gol del pareggio. Se in serie A il successore di Taibi è Brignoli c’è comunque da segnare in Europa League nel 2006 la prodezza del campione del mondo Marco Amelia, terzo portiere della fortunata spedizione azzurra guidata da Lippi contro il Partizan Belgrado.

E’ chiaro che al club dei portieri goleador risultano iscritti anche numeri uno stranieri. Anzi, potremmo nominare “presidente” Rogerio Ceni, brasiliano campione del mondo del 2002 che ha segnato in carriera la bellezza di 129 reti e sempre in Sudamerica hanno fatto gol a raffica pure il paraguaiano Chilavert e il pittoresco portiere colombiano Renè Higuita, 45 gol in carriera di cui tre addirittura con la maglia della nazionale. Portieri goleador, perché chi subisce gol, in fondo, sa pure benissimo come si fa a farli.

Date: 04/12/2017
The Protagonists

Benevento brignoli fantacalcio gol portiere

Article written by: Fantacalciology

Insert a comment